Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.


Cerchi lavoro? Postalo sul web!

Il primo lavoro è cercare un lavoro. Oggi, a differenza di quel che accadeva solo 10 o 15 anni fa, i canali per fare questo si sono moltiplicati in maniera esponenziale grazie alla nuova piattaforma di comunicazione: il web.

Utilizzare Internet

Internet può essere utilizzato per presentare direttamente la propria candidatura per un posto di lavoro, per la registrazione a siti specializzati che registrano il CV dell'utente e lo mettono a disposizione dei possibili datori di lavoro o semplicemente per essere visibili. La lista dei siti che sono stati creati appositamente per la ricerca di lavoro, o che offrono visibilità benché siano destinati principalmente ad altri scopi, è vasta: LINKEDIN, VIADEO, XING, INFOJOBS, JOBRAPIDO, AAA LAVORO CERCASI, MIO JOB, E-BAY, FACEBOOK, solo per nominarne alcuni.

In tutti questi casi, passo fondamentale e necessario è ancora quello di saper scrivere un buon curriculum ed una buona lettera di presentazione. Per una prima selezione dei candidati, infatti, i datori di lavoro possono affidarsi solo a questi documenti.

Alcuni consigli pratici

Nell'articolo Cerchi lavoro? Postalo su facebook!, pubblicato sul numero di aprile 2012 di Airone, sono riportati dei consigli pratici per preparare un curriculum perfetto, al fine di evidenziare i propri punti di forza e minimizzare quelli di debolezza.

  1. Sintesi (non più di due pagine): chi legge un curriculum lo farà velocemente e, probabilmente, distrattamente.
  2. Evitare linguaggi troppo ricercati e preferibilmente utilizzare il passato prossimo.
  3. Utilizzare un unico tipo di carattere.
  4. Non parlare in terza persona.
  5. Essere chiari sulle competenze  e i ruoli durante le precedenti esperienze lavorative.
  6. Inserite, se degni di nota, il voto del diploma e della laurea.
  7. Specificare il titolo della tesi e la materia.
  8. Partite dalle esperienze lavorative più recenti.
  9. Se siete neolaureati, indicate tutte le esperienze lavorative che avete avuto, anche quelle occasionali.
  10. Essere sinceri: è inutile indicare competenze che non avete.
  11. Allegare una foto che mostri il più possibile la vostra professionalità.
  12. Meglio un curriculum tradizionale rispetto alla versione europea; gli interessi, se si ritengono degni di nota, è meglio inserirli nella lettera di presentazione.
  13. Preparare due versioni del vostro cv, una in italiano e un'altra in inglese.
  14. Inserire una lettera di presentazione che non ricalchi i medesimi concetti riportati nel cv.
  15. Inserire sempre l'autorizzazione al trattamento dei dati personali ("ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n°196);
  16. Mettersi nei panni dell'esaminatore e cercare di capire cosa sta ricercando.
  17. Dopo il colloquio cercare di chiedere informazioni sulla vostra posizione nella maniera meno invasiva possibile: sì all'e-mail ma no alla chiamata.
  18. Creare un sito personale non serve, a meno che non sia indispensabile per esporre i propri lavori, come nel caso di professioni grafiche o pubblicitarie.
  19. Inserire tra i vostri recapiti, attraverso i quali essere contattati, anche canali come i siti di lavoro presso i quali siete iscritti e SKYPE.
  20. I portali dedicati alla ricerca di figure professionali sono visitati quotidianamente, iscrivetevi e se possibile create un vostro profilo professionale ricordandovi di aggiornarlo sempre.
  21. I social network possono essere un'arma a doppio taglio: da una parte vi mettono in contatto con un numero elevatissimo di utenti e potenziali datori di lavoro, ma proprio per questo chi pensa di assumervi potrebbe esaminare il vostro profilo su un social network per farsi un'idea di voi. Attenzione, quindi , a quel che pubblicate.
  22. Al termine della stesura del CV controllate attentamente la presenza di eventuali errori e fatelo leggere ad un'altra persona per eventuali migliorie.

Come scrivere il proprio curriculum

Le regole d'oro per trovare il lavoro giusto sono presentate in un testo di Paola Crimini e Edoardo Giusti, dal titolo Come scrivere il proprio curriculum, pubblicato dalla Franco Angeli.

Gli autori, esperti di selezione del personale svelano i trucchi, i pregiudizi, le sospettosità, le intolleranze dei loro colleghi e insegnano, passo dopo passo, ad evitare tutti gli errori possibili, ad aggirare i trabocchetti, a presentare il meglio di sé.

Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons.

Commenti

Non ci sono commenti

Nessun commento a questa pagina.

Inserisci tu il primo commento usando il form qui sotto.


Aggiungi commento

Legenda Privacy

Copia il codice riportato nell'immagine.


Centro di Ascolto e Orientamento