Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.


Marketing nelle relazioni di aiuto: dispensa n. 6

 

Sarà inviata a tutti coloro che ne hanno fatto richiesta la dispensa numero 6 dell'opera gratuita Il Marketing sociale in tempi di crisi per le professioni d'aiuto, curata da Edoardo Giusti e Daniela Di Renzo.

I temi trattati nella dispensa riguardano il  “Il management dell’azienda” e sono :

  • Il branding: affermazione di un marchio
  • Fondamenti di strategia aziendale
  • Elementi di economia e di organizzazione aziendale
  • Guida alla finanza d’impresa. La costruzione di piani revisionali, definizione e finalità
  • Guida al bilancio e alla lettura dei dati economico-finanziari

Il Personal Branding: rendersi un marchio di qualità

Applicare i concetti legati al concetto di brand (marca) ai servizi inerenti la relazione di aiuto rappresenta una sfida.

Creare un Personal Branding vuol dire saper trasformare le proprie caratteristiche in un vero e proprio personaggio con cui i potenziali clienti possano identificarsi nelle qualità che riconoscono o che vorrebbero vedere in se stessi. Nella comunicazione della propria attività va incoraggiata la comprensione nel cliente della sfera emotiva che si cela dietro l’attività (la motivazione, i valori o le battaglie sociali, la voglia di cambiamento o miglioramento della qualità della vita, il riscatto sociale, ecc.).

Le prime domande-guida che il professionista dovrà porsi sono:

  • Per cosa mi batto? In cosa credo?
  • Cosa mi caratterizza? Cosa mi rende unico agli occhi degli altri?
  • Cosa ho da offrire?

Il testo orienta a livello teorico e pratico verso la costruzione di un Personal Branding, attraversando gli elementi base delle strategie aziendali e riformulandole per le professioni si aiuto. Il testo propone delle attività e delle esercitazioni per passare dalla pianificazione alla pratica, fornendo anche degli utili spunti per una promozione professionale capace di attivare tutte le risorse che si possiedono nel rispetto dei propri limiti.

Suggerimenti per il professionista

Un esempio dei suggerimenti utili a definire un Personal Branding.

  • Definisci il nome della tua impresa.
  • Definisci il logo, la brochure e il sito web, i biglietti da visita.
  • Inserisci il CV individuale o di tutti i professionisti coinvolti nell’attività imprenditoriale.
  • Definisci uno slogan efficace e chiaro in cui il cliente può riconoscersi.
  • Proponi uno scambio di marchi tra servizi in rete (es.: “Lo studio X per i servizi di psicoterapia si avvale della collaborazione dello studio Y (logo)”: promuovi te stesso promuovendo gli altri.
  • Aggiungi un’icona al tuo profilo o nella mail (firma con logo) e i dati per facilitare il contatto (telefono, indirizzo elettronico, sito, contatto skype, ecc.).

Il biglietto da visita va sempre portato con sé; deve contenere le informazioni essenziali e scritte in modo chiaro. La grafica deve essere adeguata a quella utilizzata sulla presenza online (web, profili, ecc.). Può contenere anche uno slogan che vi renda riconoscibile nell’immediato.

Prenota o regala una copia

"Il Marketing sociale in tempi di crisi per le professioni d’aiuto" è distribuito gratuitamente via e-mail in 11 dispense.

Prenota subito la tua copia scrivendo a redazione@aspicpsicologia.org indicando: Nome, Cognome, Email, Telefono e Professione.

Fa' un regalo ai tuoi amici: prenota subito una copia anche per loro inviando i loro dati a redazione@aspicpsicologia.org.

Per ulteriori informazioni visita la pagina dedicata all'opera.

Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons.

Commenti

serena arcangeli Ha scritto 28 Maggio 2015 alle ore 00:28:00

Desidero ricevere "Il marketing sociale in tempi di crisi"


Aggiungi commento

Legenda Privacy

Copia il codice riportato nell'immagine.


Centro di Ascolto e Orientamento