Analisi Organizzativa

A.O.M.P.: Analisi Organizzativa Multidimensionale Partecipata

Facendo tesoro degli insegnamenti della Prof.ssa Donata Francescato, Coordinatore per l'ambito della Psicologia di Comunità della Scuola di Specializzazione Aspic, già Ordinario di Psicologia di Comunità presso La Sapienza, Aspic Psicologia promuove l’Analisi Organizzativa Multidimesionale Partecipata (A.O.M.P.) per le aziende e le organizzazioni. A tale scopo svolge attività di ricerca e divulgazione finalizzate a far conoscere questo importante strumento che propone un approccio innovativo alle possibili problematiche aziendali.

I professionisti, soci di Aspic Psicologia e attivi nel gruppo di lavoro, offrono un colloquio informativo e di orientamento rispetto a questo strumento a tutti gli imprenditori e/o dirigenti che vogliono comprendere come sia possibile avere “una fotografia” del loro contesto organizzativo, al fine di poter individuare le aree di criticità e quelle di miglioramento.

aomp

Cos’è l’A.O.M.P?

E’ uno strumento che studia le relazioni fra i sottosistemi dell’organizzazione e come questa  si relaziona con l’ambiente circostante.

Qual è l’obiettivo dell’A.O.M.P.?

L’obiettivo finale è quello di acquisire una conoscenza individuale e collettiva delle modalità di funzionamento dell’organizzazione.

In cosa consiste l’A.O.M.P.?

L’A.O.M.P. consiste nell’analisi degli aspetti giuridici, economici, architettonici, funzionali, psicosociali e sociodinamici dell’azienda/organizzazione presa in esame.

Con quali modalità viene strutturato l’intervento?

Nell’A.O.M.P. vengono coinvolte attivamente tutte le componenti dell’organizzazione in fase di analisi.

Il passo successivo è una restituzione collettiva dei risultati, avendo sempre cura di coinvolgere attivamente le unità che formano la realtà lavorativa, per procedere poi  all’identificazione delle aree di miglioramento e alla progettazione di interventi.

A chi è rivolta l’A.O.M.P.?

L’A.O.M.P. è rivolta alle associazioni, agli enti, e a tutti coloro che abbiano creato o dirigano un’azienda e vogliano accrescere l’empowerment a livello organizzativo.

Cosa significa “esattamente”?

Il significato di questa analisi risiede nella volontà di avere un quadro globale dell’azienda, partendo da specifiche e circoscritte  variabili, per comprendere dove si trova al momento dell’analisi l’azienda, qual è il suo potenziale, su cosa pensare di puntare, come sono le relazioni con i soci, i collaboratori, i dipendenti, i fornitori, e i clienti.

La realtà organizzativa è un fenomeno complesso e la funzione dell’A.O.M.P., che si pone sia come strumento diagnostico che come strumento di formazione, può agevolare il processo di competenza, di conoscenza e aiutare i partecipanti ad affrontare tale complessità con minore ansia e più strumenti, da poter poi utilizzare sistematicamente e successivamente in maniera autonoma.

Qual è il ruolo dei partecipanti?

I partecipanti hanno un ruolo attivo per tutto il corso dell’analisi, le informazioni e le soluzioni possibili alle criticità, vengono individuate insieme da tutti i partecipanti, attraverso un lavoro guidato dai facilitatori dell’associazione, che prevede un protocollo volto al raggiungimento di nuove consapevolezze.

Qual è il ruolo dei facilitatori?

Il ruolo dei  professionisti facilitatori consiste nel fare in modo che, attraverso una modalità validata e strutturata, tutti i partecipanti contribuiscano attivamente alla realizzazione di un “disegno finale” che rappresenta la realtà attuale dell’azienda in cui operano e  possano avere contezza dei margini di miglioramento e delle aree su cui è necessario concentrarsi perché l’Azienda cresca su tutti i fronti (dimensione strategico-strutturale, dimensione funzionale, dimensione psicodinamico, dimensione psicoambientale).

A cosa si riferiscono le quattro dimensioni sopracitate?

  • La dimensione strategico strutturale riguarda gli aspetti giuridici, economici, strumentali, architettonici.
  • La dimensione funzionale riguarda le attività dei sistemi di controllo di gestione, del sistema produttivo, e del sistema informativo.
  • La dimensione psicodinamica riguarda i vissuti istituzionali e individuali.
  • La dimensione ambientale riguarda i rapporti tra individuo e organizzazione.

Si può escludere una o più dimensioni dall’analisi?

No. Tutte le dimensioni necessitano di essere prese in considerazione. E’ possibile che emergano criticità in un’area specifica, o in più aree. L’importante è che l’analisi sia globale, e che dai risultati ottenuti i committenti possano decidere, alla luce dei risultati emersi, di dedicarsi in maniera più approfondita agli aspetti che l’analisi ha evidenziato come maggiormente critici.

Testi di riferimento

  • Bruscaglioni M., (1994),La società liberata, Ed F. Angeli.
  • Francescato D., Leone L., Morganti M., Traversi M., (1993), L’Analisi Organizzativa Multidimensionale in “Oltre la psicoterapia”, Ed. NIS.
  • Francescato D., Leone L., Morganti M., Traversi M., (1993), Le persone al primo posto: strategie di empowerment nelle organizzazioni lavorative in “Oltre la psicoterapia”, Ed. NIS.
  • Francescato D., Tomai M., Solimeno A. (2008). Lavorare e decidere meglio in organizzazioni empowered e empowering. Milano, Francoangeli.
  • M. Bruscaglioni, E. Spaltro (1991) La psicologia organizzativa ed. F. Angeli, Milano.
  • Spaltro E., (1999), Qualità psicologia del benessere e qualità di vita, Collana di Psicologia Ed. Patron. 
  • Zani B., Cicognani E., a cura di (1999), Le vie del benessere, Ed. Carocci

logo aspic psicologia

Info e contatti

Cel 3274619868
Mail [email protected]

Altro su ASPIC PSICOLOGIA

 

 

 

Pubblicato il 01/02/2021 alle ore 17:05

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

centro d'ascolto aspic

Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) a distanza

Il Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) effettua incontri a distanza per garantire il servizio di consulenza psicologica anche in questo difficile momento di emergenza. Il servizio è gratuitamente offerto ai soci Aspic Psicologia.

Pubblicato il 20 marzo 2020 alle ore 15:26 da redazione Archiviato in: Iniziative ASPIC

Gay pride, visibilità LGBT+ e benessere psicologico

Per sostenere una comunità che chiede di essere vista, per sostenere la richiesta di diritti e parità, per poter trasformare una narrazione discriminatoria e tossica in una narrazione di gioia.

Pubblicato il 16 giugno 2021 alle ore 23:03 da florinda [email protected] Archiviato in: Attualità
Psicologia, Sport e Benessere

Psicologia, Sport e Benessere

Aspic Psicologia è lieta di invitare tutti gli interessati e gli appassionati del ponte che unisce Psicologia e Sport  a questo evento che si terrà online durante il quale il gruppo di lavoro Aspic Psicologia per lo Sport presenterà il suo progetto Sportivi Vincenti: l’Empowerment nello Sport.

Pubblicato il 13 aprile 2021 alle ore 11:45 da florinda [email protected] Archiviato in: nessuna categoria attribuita

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582. Privacy Policy e cookie.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.