Il crollo del Ponte Morandi: NSPS a Genova

14 agosto. Crolla il Ponte Morandi a Genova. Attimi, ore, giorni di sgomento. Una grande tragedia che ha colpito le persone che percorrevano quel ponte, i loro cari ma anche tutta la città di Genova che ha vissuto una grande frattura che ha portato con sè tanto dolore, rabbia, senso di impotenza e paura.

L'ASPIC, l'UPASPIC, i suoi Direttori, Edoardo Giusti e Claudia Montanari, il Nucleo di Supporto Psicosociale (NSPS) ASPIC Emergenza costituito da counselor, psicologi e psicoterapeuti, si sono immediatamente attivati per supportare i colleghi ed amici della sede ASPIC di Genova.

I gruppi di defusing e la formazione

Una prima squadra di volontari di NSPS ASPIC Emergenza, supervisionati dai direttori della sede di Roma, coadiuvati dalla sede ASPIC di Genova, si sono recati sul posto il 19 e 20 agosto per condurre alcuni gruppi di defusing volti alla condivisione dell'esperienza vissuta. Un intervento di "pronto soccorso emotivo" indispensabile per comprendere cosa accade dentro di noi e intorno a noi, contenendo le reazioni emotive e prevenendo l'insorgenza di disturbi post-traumatici.

Dell'iniziativa è arrivata voce a molti colleghi e cittadini, per cui si è decisa la partenza di una seconda squadra di volontari dal 25 al 27 agosto, per realizzare altri due gruppi di defusing e offrire la disponibilità di colloqui individuali a chi ne avesse più bisogno.

Nel corso dell'intervento i professionisti di NSPS ASPIC Emergenza hanno incontrato i colleghi di Genova per offrire loro momenti di incontro informativi e formativi affinché, superata la fase della prima emergenza, potessero continuare a supportare la popolazione. Da qui la realizzazione di un terzo gruppo di defusing che si terrà il 2 settembre e che, questa volta, sarà condotto da professionisti di Genova.

L'incontro con la Protezione Civile

Supportati e affiancati da Ugo Gentile, responsabile delle emergenze dell'Associazione di Protezione Civile Prociv Italia Camelot-Him di cui il nucleo NSPS fa parte, i professionisti di NSPS e i colleghi di Genova hanno incontrato due Associazioni di Protezione Civile di Genova, Alfa Group Protezione Civile Genova e Prociv Augustus Valle Stura, con le quali è stato aperto un dialogo teso alla realizzazione di nuovi progetti per gestire la post-emergenza, ma anche attività di prevenzione ed intervento stabili nel tempo.

La stampa

E' per noi importante ringraziare la stampa che con grande tatto e sensibilità si è avvicinata a noi, aiutandoci a veicolare il nostro intervento ma anche consentendoci di diffondere alcune importanti informazioni che potessero aiutare la popolazione a meglio comprendere questa emergenza dai tratti così particolari.

Ringraziamo pertanto Il Secolo XIX, L'Avvenire, Panorama (Ponte Morandi: così si aiutano i genovesi a superare il trauma), Genova24.it (Crollo ponte Morandi, in campo anche gli esperti di counseling).

Le testimonianze

Prossime attività

La sede ASPIC di Genova, in collaborazione con NSPS ASPIC Emergenza, continueranno a portare avanti l'impegno per la propria città e i propri concittandi attraverso la realizzazione di diverse attività tra cui:

  • sportello di ascolto;
  • gruppi di auto mutuo aiuto;
  • interventi informativi e di sensibilizzazione nelle scuole.

L'obiettivo è sia di offrire vicinanza e supporto alla popolazione sia di sostenere Genova nella ripresa e realizzazione di una Comunità ancora più forte e unita di prima.

Pubblicato il 17/08/2018 alle ore 17:27

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

centro d'ascolto aspic

Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) a distanza

Il Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) effettua incontri a distanza per garantire il servizio di consulenza psicologica anche in questo difficile momento di emergenza. Il servizio è gratuitamente offerto ai soci Aspic Psicologia.

Pubblicato il 20 marzo 2020 alle ore 15:26 da redazione Archiviato in: Iniziative ASPIC
Psicologia Commerciale: Musica anni '90 Ilario Pisanu ASPIC

Psicologia e Musica Commerciale anni '90: La coppia: Io - Tu - Noi

In “U & Me” i Cappella cantano di Me e Te, elementi essenziali della coppia. Infatti la coppia nasce da una diade (Io e Tu): tuttavia per sopravvivere nel tempo necessita di evolversi in una triade: l'Io, il Tu ed il Noi. Il Noi è la relazione stessa, inteso come spazio di condivisione e progettualità reciproca.

Pubblicato il 29 settembre 2020 alle ore 13:13 da Ilario Archiviato in: Aspicpsicologia.org, Iniziative ASPIC
Psicologia Musica Commerciale Pisanu Aspicpsicologia

Psicologia e Musica Commerciale anni '90: Prepararsi all’arrivo dell’autunno

Nel 1997 Alexia cantava di una pazza estate in “Summer Is Crazy”. Oggi 22 Settembre salutiamo la “pazza” e stra-ordinaria estate 2020 e diamo ufficialmente il benvenuto all'autunno. Questo cambio di stagione può influire sulle emozioni e sull'umore a causa della diminuzione delle ore di luce solare e degli sbalzi di temperatura.

Pubblicato il 22 settembre 2020 alle ore 09:26 da Ilario Archiviato in: Aspicpsicologia.org, Iniziative ASPIC

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582. Privacy Policy e cookie.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.