25-27 agosto: parte la seconda squadra NSPS

genova

A seguito del primo intervento realizzato dal Nucleo di Supporto PsicoSociale (NSPS) Aspic Emergenza che si è tenuto lo scorso 19 e 20 agosto in collaborazione con la sede Aspic Genova, raccogliendo le esigenze della popolazione colpita e dei professionisti che vivono e lavorano a Genova, è stato pianificato un ulteriore intervento.

Defusing

La mattina di domenica 26 Agosto, presso la sede Aspic di Genova, in Via Cairoli 8/7, si terranno due nuovi gruppi di condivisione ed elaborazione della tragedia  legata al crollo del Ponte Morandi. I gruppi saranno facilitati dagli esperti di NSPS Aspic Emergenza, nucleo della Protezione Civile Prociv Italia Camelot-Him che ha sede a Roma, e che operano da anni in varie situazioni di emergenza in tutta la Penisola.

I gruppi sono rivolti a tutti coloro che sentano il desiderio e il bisogno di esprimere e condividere l'impatto che questa drammatica esperienza ha avuto e sta avendo sulla loro vita e sul loro stato d'animo, in un gruppo protetto tra pari, nella piena accoglienza e nell'ascolto professionale offerto dagli operatori.

L'esperienza prodotta domenica scorsa ha confermato che un momento di condivisione del proprio vissuto rispetto a questo devastante evento ha rappresentato un significativo "alleggerimento emotivo" per tutti: anche per chi, pur non direttamente toccato nei suoi affetti o costretto ad allontanarsi dalla sua casa, ha "semplicemente" vissuto la sensazione di smarrimento e angoscia che ha toccato la comunità di tutti noi liguri legati alla città e sconvolti dalla "frattura" simbolica rappresentata dalla scomparsa del Ponte Morandi e di tutto ciò che ha portato con sé.

L'adesione al gruppo è gratuita. Per motivi organizzativi è indispensabile comunicare la propria adesione. Al momento dell'adesione sarà possibile ricevere maggiori informazioni sugli orari di svolgimento dei gruppi e concordare in quale dei due essere inseriti. 

Per comunicare la propria adesione è possibile chiamare il numero 3485740377.

Colloqui individuali

Nel corso della mattinata di domenica 26 Agosto sarà possibile usufruire di brevi colloqui individuali.

Nel corso della loro permanenza a Genova, da sabato 25 agosto a lunedì 27 agosto i professionisti NSPS saranno reperibili per ulteriori colloqui individuali previo appuntamento.

Lo scopo di questi colloqui è di ricevere informazioni e orientamento rispetto alle proprie esigenze e condividere in privato, laddove se ne senta l'esigenza, i propri vissuti.

E' importante sapere che i colloqui in questi contesti sono finalizzati alla normalizzazione della propria situazione e al ripristino della normalità precedente l'evento.

I colloqui saranno condotti dai professionisti di NSPS Aspic Emergenza, in base alla specificità della richiesta.

Per richiedere un appuntamento è possibile chiamare il numero 3485740377.

La formazione

Sabato 25 agosto NSPS incontrerà i professionisti di Genova per un incontro informativo e formativo finalizzato a condividere le proprie conoscenze, competenze ed esperienze nell'ambito della gestione della crisi e del counseling in emergenza. I docenti, psicologi e counselor e componenti della Protezione Civile forniranno ai presenti alcuni elementi teorici utili a comprendere la specificità degli interventi che si realizzano su territori colpiti da catastrofi ed emergenze.

Si tratta infatti di un contesto molto delicato dove il monitoraggio e l'ascolto precoce delle vittime consente di comprendere e contenere le reazioni cognitive, emotive e fisiche ci si verificano nelle prime ore e nei primi giorni conseguenti all'evento traumatico. Ciò consente di prevenire l'inasprimento di tali reazioni e l'insorgenza di disturbi e patologie, come il Disturbo Post-Traumatico da Stress (DPTS) e la segnalazione immediata di eventuali casi che richiedono un supporto specialistico.

Data la complessità e la delicatezza dell'intervento è indispensabile l'azione di un'équipe multidisciplinare che, nel caso di NSPS Aspic Emergenza, è composta da psicoterapeuti, psicologi, counselor, mediatori, educatori e pedagogisti. La collaborazione tra professionisti con competenze differenti consente di offrire il più ampio supporto possibile e di valutare il contesto e le persone raggiunte con uno sguardo multidimensionale.

Non ultima, è fondamentale una conoscenza accurata della macchina di soccorso che vede coinvolta la Protezione Civile, i Vigli del Fuoco, la Croce Rossa e le numerose altre realtà istituzionali ed associative che vengono attivate in queste circostanze.

L'incontro sarà condotto da psicologi e counselor del NSPS Aspic Emergenza, Nucleo di Supporto Psicosociale della Protezione Civile Prociv Italia Camelot-Him, e dal responsabile delle Emergenze della Protezione Civile Prociv Italia Camelot-Him che ha sede a Roma.

Info e contatti

NSPS ASPIC Emergenza  
3274619868
emergenza@unicounselling.org
emergenza@aspicpsicologia.org
Fb Aspic Emergenza

Aspic Genova
3485740377
aspic.amministrazione@gmail.com
Fb Aspic Genova

Pubblicato il 22/08/2018 alle ore 12:09

Condividi

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

Sisma Centro Italia: 2 anni dopo

Ci piace celebrare questo anniversario con le parole di una delle persone incontrate nel 2016: Voi nelle vostre future missioni capirete ancora quanto siete importanti…Ma non capirete mai quanto siete stati importanti realmente per noi. Giusy – sopravvissuta Sisma 2016 Marche.

Pubblicato il 24 agosto 2018 alle ore 15:55 da florinda barbuto@yahoo.it Archiviato in: Attualità
genova

25-27 agosto: parte la seconda squadra NSPS

La seconda squadra di NSPS Aspic Emergenza sarà presente presso la sede ASPIC di Genova per realizzare altri due gruppi di defusing finalizzati alla condivisione dell'esperienza vissuta a seguito del crollo del Ponte Morandi. E' previsto inoltre un incontro formativo per i professionisti. La partecipazione è gratuita ma è indispensabile comunicare la propria adesione.

Pubblicato il 22 agosto 2018 alle ore 12:09 da florinda barbuto@yahoo.it Archiviato in: Iniziative ASPIC
ponte genova

Genova è il ponte Morandi. I Genovesi non sono il ponte Morandi.

È crollato un ponte di pietra. Non sta a me discuterne le cause e le colpe. Ma questo sì, lo posso sicuramente dire. Un ponte di pietra è crollato. Ma il ponte umano, fatto di persone, questo si è rafforzato e nessuno, forza della natura, inerzia o imperizia dell’uomo che sia, potrà mai scalfirlo.

Pubblicato il 20 agosto 2018 alle ore 00:00 da florinda barbuto@yahoo.it Archiviato in: Iniziative ASPIC

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.