5° Congresso SEPI-Italia

Il 5° Congresso SEPI-Italia, dal titolo Psicoterapia e counseling: comunanze e differenze, si terrà a Roma il 2 giugno 2012.

Psicoterapia e counseling: comunanze e differenze

[Tratto dal documento introduttivo del Congresso]

«Sulla questione del rapporto tra psicoterapia e counseling le opinioni degli addetti ai lavori spaziano tra due poli. Da una parte tra psicoterapia e counseling non si vede alcuna differenza sostanziale, dall’altra le due discipline sono viste come due cose completamente diverse. La questione è data ormai per risolta dall’altra parte dell’oceano: psicoterapia e counseling sono la stessa cosa, a parte una maggior enfasi sulla patologia nella prima e sull’empowerment nel secondo.»

Gli sviluppi europei

«Negli Stati Uniti l’equiparazione delle due pratiche è facilitata dalla sostanziale equivalenza qualitativa e quantitativa dei percorsi formativi. Non così in Europa, dove il percorso per diventare counselor è generalmente molto più breve di quello degli psicoterapeuti. È nella logica delle cose che un iter formativo di circa dieci anni conduca a una competenza professionale diversa da quella prodotta da un iter biennale o triennale. La distinzione tra le due pratiche si impone poi particolarmente là dove, come in Italia, la psicoterapia è riservata per legge ai soli medici e psicologi.

In un primo approccio alla questione si fa notare che è vano basare una distinzione tra le due discipline su criteri come durata e profondità del trattamento o gravità di eventuali disturbi presenti, concetti imprecisi e mal definibili oltre che giuridicamente irrilevanti. [...]

In un secondo approccio si prende atto della impossibilità di sottrarsi a una definizione del counseling per le scuole che ne curano la formazione e le associazioni che le raggruppano. In generale queste definizioni insistono sull’empowerment, la cura del disagio esistenziale e il trattamento di difficoltà evolutive e momenti di crisi come tratti comuni alle diverse pratiche di counseling. Essendo tutte cose che, ovviamente, fanno anche gli psicoterapeuti, si ripresenta la questione: come può il counselor rivendicare un’identità autonoma su una base comune ad altre professioni? [...]»

Cura della psiche e scienza

«La legge non lo dice direttamente, ma lo fa capire indirettamente. Riservando l’esercizio della psicoterapia ai medici e agli psicologi, la legge, pur non dicendo che cosa essa sia, sottintende chiaramente che è una pratica scientifica [...].

Abbiamo quindi due aree di cura della psiche (o del sé, o dell'anima): una scientifica (o che si sforza di esserlo), e l'altra non scientifica (e che ritiene inutile o dannoso cercare di esserlo, salvo recuperare un concetto di scienza diverso da quello delle scienze empiriche). La prima è di competenza esclusiva di medici e psicologi, e corrisponde alla psicoterapia che la legge riserva a queste due categorie professionali. La seconda è  frequentata anch'essa da medici e psicologi, ma non in esclusiva, dal momento che si muovono qui diverse altre figure, tra le quali i counselor. Questo inquadramento sullo stato dell'arte della cura può forse aiutare a rispondere alla domanda cruciale: come può il counselor sottrarsi al sospetto di esercizio abusivo di una professione che la legge italiana riserva a medici e psicologi?»

L'invito del 5° Congresso SEPI-Italia

«Il 5° Congresso SEPI-Italia si propone di invitare psicoterapeuti e counselor a un incontro in cui confrontare le diverse posizioni su queste tematiche, al fine di riconoscere e meglio definire le aree di comunanza come quelle di differenza tra le due professioni, nella prospettiva di facilitare la convivenza, la comprensione, la collaborazione e il rispetto reciproco tra diversi operatori della salute mentale.»

Ulteriori informazioni

Direzione Scientifica
Tullio Carere-Comes - SEPI-Italia

Direzione Organizzativa
Florinda Barbuto - U.P.ASPIC 
Tel. 06.54225060
www.unicounselling.org

Pubblicato il 21/02/2012 alle ore 09:00

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

centro d'ascolto aspic

Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) a distanza

Il Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) effettua incontri a distanza per garantire il servizio di consulenza psicologica anche in questo difficile momento di emergenza. Il servizio è gratuitamente offerto ai soci Aspic Psicologia.

Pubblicato il 20 marzo 2020 alle ore 15:26 da redazione Archiviato in: Iniziative ASPIC
gruppo_autostima_esposito_aspicpsicologia

Gruppo online di evoluzione per l’autostima

Segnaliamo con piacere questa iniziativa della nostra socia, la dr.ssa Francesca Esposito, che propone un gruppo di evoluzione per l'autostima: il gruppo si svolge online.

Pubblicato il 01 dicembre 2020 alle ore 17:59 da florinda [email protected] Archiviato in: Aspicpsicologia.org
copertina Nuovo Consumo Novembre

Aspic Psicologia per il 25 Novembre, Giornata Internazionale di lotta alla violenza contro le donne

In occasione della Giornata Intenazionale di lotta contro la violenza sulle donne, Aspic Psicologia propone un'intervista rilasciata dalla nostra socia Elisabetta Gallotta, alla rivista dei soci Coop Nuovo Consumo. 

Pubblicato il 17 novembre 2020 alle ore 18:16 da redazione Archiviato in: Attualità, Iniziative ASPIC

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582. Privacy Policy e cookie.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.