Buoni propositi

Anno nuovo, vita nuova

Con l’arrivo del nuovo anno tutti si propongono delle buone intenzioni da realizzare. Per molti, infatti, il cambio d’anno viene vissuto come un momento di svolta: si chiude un capitolo della vita per cominciarne uno nuovo, più bello e produttivo.

Obiettivi irrealizzabili

Secondo l’associazione inglese Mind, i buoni propositi possono avere degli effetti negativi sulla salute, se non ci si pongono degli obiettivi chiari e realizzabili. Molti propositi, infatti, sono troppo ampi o troppo difficili da mantenere. E’ facile, in questi casi, fallire o procrastinare, favorendo così la percezione di non essere stati all’altezza del compito, con una ricaduta negativa sull’autostima.

Mind è un’associazione che si propone di promuovere la salute mentale. Il suo presidente, Paul Farmer, sottolinea: "A volte i buoni propositi per il nuovo anno si focalizzano su problemi o insicurezze come l'essere sovrappeso, l'insoddisfazione sul lavoro o il senso di colpa per non aver dedicato abbastanza tempo agli amici o alla famiglia. Ci castighiamo per quelli che percepiamo come fallimenti e ci poniamo obiettivi irraggiungibili, quindi non c'è da sorprendersi se, quando non riusciamo a mantenere un proposito, finiamo per sentirci peggio".

Smettere di rinviare

Non tutti i buoni propositi sono deleteri per la salute. Il segreto sta nel saper scegliere le proprie battaglie, nel valutare le proprie risorse e nel determinare i propri tempi. Lavorare per piccoli obiettivi è una delle modalità di cambiamento più consigliate dagli psicologi. Porsi obiettivi definiti, stabilendone tempi e modi, per poi essere in grado di modificare nel tempo il proprio percorso, è senz’altro un sistema efficace per smettere di rinviare i propri buoni propositi.

Pubblicato il 16/01/2009 alle ore 07:00

Condividi

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

alanon logo

Raduno Nazionale dei Gruppi Familiari Al-Anon

Condividiamo volentieri con tutti i colleghi e non l'invito a partecipare al Raduno Nazionale dei Gruppi Familiari Al-Anon dal tema: “Soffri per il bere di un’altra persona? I gruppi familiari al-anon possono aiutarti”, che si terrà a Rimini dal 20 al 22  settembre 2019.

Pubblicato il 28 agosto 2019 alle ore 13:59 da florinda [email protected] Archiviato in: Attualità
premiazione francescano

Donata Francescato: 2019 SCRA

Donata Francescato, già Professore Ordinario di Psicologia di Comunità all’Università La Sapienza di Roma, Direttore Scientifico con Edoardo Giusti e Claudia Montanari della Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica di Comunità e Psicoterapia Umanistica Integrata ha recentemente ricevuto il prestigioso premio. 

Pubblicato il 05 luglio 2019 alle ore 11:01 da florinda [email protected] Archiviato in: Iniziative ASPIC
progetto casa del municipio VIII roma

La Casa del Municipio Roma VIII: un luogo per i diritti

L'Aspic aderisce al progetto del Municipio VIII per offrire la propria professionalità al servizio dei cittadini in tema di: diritti al lavoro, diritti delle donne, diritto al benessere e alla salutogenesi.

Pubblicato il 03 luglio 2019 alle ore 13:10 da florinda [email protected] Archiviato in: Iniziative ASPIC

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582. Privacy Policy e cookie.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.