Dating online... fino a San Valentino

Secondo Sam Yagan, gestore del sito OkCupid, il periodo tra Natale e San Valentino è il più florido per i siti di incontri. Questo è quanto riportato in un articolo dell'Economist. Che sia frutto della pressione fatta dalla vecchia zia che chiede "ma quando ti sposi?" o la speranza di poter sopravvivere meglio in coppia alle prossime feste di Natale, il desiderio di trovare un partner sconfina prima o poi nella vita online.

Dating online

Il tran tran quotidiano talvolta non favorisce i nuovi incontri, sia per limiti spazio-temporali che per difficoltà di interazione con l’altro sesso. I siti relazionali, invece, danno l’opportunità di fare amicizie virtuali, con l’obiettivo di trasformarle in vere amicizie, oppure di trovare il partner.

Come fanno notare Giusti e Di Nardo nel testo Trovare un partner gradito, utilizzare internet mette velocemente in contatto con un enorme numero di persone, aumentando esponenzialmente le possibilità di fare nuove incontri:

«entro domani quante possibilità avete di conoscere almeno tre nuove persone della vostra città, completamente sconosciute? Parecchie? Non tutti risponderanno allo stesso modo. Comunque iniziate a pensare alle azioni pratiche che dovreste compiere; magari potreste andare al bar ed “attaccar bottone” col primo estraneo che vi attira, o andare in palestra, e così via. Sareste disposti a farlo?

[...] Eppure attraverso internet potreste farlo, e della vostra città potreste conoscere non solo tre persone, bensì trenta o trecento! Non di persona, certo, ma visti i tempi della Rete, volendo, forse entro domani qualche persona potreste anche riuscire ad incontrarla.»

Come fare?

Se si vuole usare internet in maniera funzionale, il primo passo è sapere cosa si cerca, cosa si vuole e qual è il proprio bisogno.

Darsi del tempo

È necessario darsi del tempo per esplorare i vari siti relazionali e capire qual è quello più adatto a sé. Alcuni siti sono dedicati allo speed dating, l’incontro veloce dal vivo, altri rimandano al sesso, altri alla ricerca dell’anima gemella e alcuni sono solo di amicizia. Ci vuole tempo anche per capire bene come funziona il sito, quali servizi offre e qual è il modo migliore per usarlo.

Essere cauti

È consigliabile accostarsi all’utilizzo dei siti relazionali con lo stesso atteggiamento che si avrebbe andando in un locale per fare nuove conoscenze. Non ci si può aspettare di trovare l’anima gemella ma più semplicemente di incontrare persone nuove. È importante considerare che ci si sta relazionando con una rete di perfetti sconosciuti, con tutti i limiti e i vantaggi che ciò comporta.

Essere realisti

Non è del tutto consigliabile navigare in Rete con grandi aspettative e illusioni. Ad una grande illusione, nella maggior parte dei casi, non potrà che seguire una grande delusione: meglio perciò partire a piccoli passi, con entusiasmo e realismo.

Per ulteriori informazioni

Pubblicato il 14/02/2012 alle ore 09:00

Condividi

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

premiazione francescano

Donata Francescato: 2019 SCRA

Donata Francescato, già Professore Ordinario di Psicologia di Comunità all’Università La Sapienza di Roma, Direttore Scientifico con Edoardo Giusti e Claudia Montanari della Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica di Comunità e Psicoterapia Umanistica Integrata ha recentemente ricevuto il prestigioso premio. 

Pubblicato il 05 luglio 2019 alle ore 11:01 da florinda [email protected] Archiviato in: Iniziative ASPIC
progetto casa del municipio VIII roma

La Casa del Municipio Roma VIII: un luogo per i diritti

L'Aspic aderisce al progetto del Municipio VIII per offrire la propria professionalità al servizio dei cittadini in tema di: diritti al lavoro, diritti delle donne, diritto al benessere e alla salutogenesi.

Pubblicato il 03 luglio 2019 alle ore 13:10 da florinda [email protected] Archiviato in: Iniziative ASPIC
International Dictionary of Psychotherapy

International Dictionary of Psychotherapy

I'm glad to inform you that the International Dictionary of Psychotherapy has been published by Routledge: tra i modelli e i contributi presenti quelli di Edoardo Giusti e Claudia Montanari.

Pubblicato il 03 luglio 2019 alle ore 10:19 da florinda [email protected] Archiviato in: Ricerca scientifica

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582. Privacy Policy e cookie.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.