Halloween

 

Halloween è il nome della festa che si celebra la sera del 31 ottobre. Si tratta di una festa di origine pre-cristiana, le cui origini vengono fatte risalire alla tradizione celtica. I Celti, infatti, festeggiavano la fine dell'estate e l’inizio dell’inverno con Samhain, il loro capodanno. Su questa celebrazione si innestato il moderno Halloween, il cui nome deriva da "All Hallows Eve", che vuole dire "vigilia di tutti i santi". Per la tradizione cristiana, infatti, il 1° novembre è la festa di Ognissanti.

Nei paesi anglosassoni

Nell’attuale tradizione anglosassone, in particolare in quella statunitense, Halloween è soprattutto una festa dedicata ai bambini. È usanza il travestirsi con maschere che richiamo l’idea della morte e del magico, come quelle di scheletri, zombie, vampiri e streghe, per poi bussare alle porte dei vicini e intonare il noto “trick or treat?” (dolcetto o scherzetto?).

In Italia

La festa di Halloween si sta gradualmente diffondendo anche in Italia, dove ha attirato l’attenzione di bambini e ragazzi. Sempre più spesso il 31 ottobre si incontrano bambini travestiti in cerca di dolci, mentre per i ragazzi sono sempre più frequenti feste a tema in pub, discoteche e locali.

L’interesse degli psicologi

La valenza simbolica di Halloween nei paesi anglosassoni e in Italia, dove la festa si è appena trapiantata, è probabilmente molto diversa. Eppure la festa è riuscita ad intrufolarsi nel bagaglio culturale delle nuove generazioni, lasciando intendere che riesca ad esercitare un certo fascino.

Secondo Gratton (2008), il rituale di mettersi una maschera e di diventare qualcun altro (riconducibile alla nostra tradizione carnevalesca) è qualcosa di profondamente radicato nella società occidentale, non solo come mezzo di intrattenimento, ma anche come mezzo di fuga dallo stress, dalle responsabilità e dall’invadenza della tecnologia.

Secondo Foster (in Lica, 2003) Halloween è un'occasione per vestirsi come la persona che si vorrebbe essere o, al contrario, come qualcuno che si detesta e quindi si vorrebbe prendere in giro.

Mascherarsi, però, non è solo un modo per fuggire, emulare o schernire. Quando si sceglie un costume, si realizza una fantasia. Le nostre scelte riguardo al costume parlano di noi. Si cerca di mostrare agli altri una parte del proprio sé e probabilmente si sceglie una parte di sé che normalmente è poco visibile.  

E tu, festeggerai Halloween? Partecipa all'Halloween Contest dell'ASPICommunity.

Pubblicato il 29/10/2009 alle ore 07:00

Condividi

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

L'Aquila 10 anni dopo

In occasione del 10° anno del terremoto che ha colpito l'Aquila LAspic, dal 31 maggio al 2 giugno 2019, organizza una tavola rotonda e un corso sull'emergenza 

Pubblicato il 24 maggio 2019 alle ore 18:42 da redazione Archiviato in: Iniziative ASPIC

L'Aspic all'Expò del sociale 2019

Vieni a trovarci all'Expò del Sociale a Roma, sabato 18 maggio, presso le sale della sede del Municipio VIII, un modo per conoscerci e conoscere il mondo del sociale presente nella nostra città.

Pubblicato il 15 maggio 2019 alle ore 17:55 da redazione Archiviato in: Iniziative ASPIC
Corso DSM-5 Aspic Psicologia Napoli - Avellino

Il DSM-5: il 22 giugno a Napoli

Riserva il tuo posto al corso  "DSM-5: nuove classificazioni e diagnosi" che si terrà il 22 giugno 2019 presso la sede Aspic di Napoli - Avellino

Pubblicato il 14 maggio 2019 alle ore 16:57 da redazione Archiviato in: Sezioni Territoriali

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582. Privacy Policy e cookie.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.