La terapia del per-dono

 

Durante il percorso curativo nell’ambito delle relazioni d’aiuto si affrontano disagi e sofferenze di varia natura. In psicoterapia si attraversano spesso ricordi traumatici del passato, che continuano a condizionare il presente. È  facile, infatti, rimanere prigionieri del passato e delle offese subite e non risolte.

La terapia del per-dono

Il testo “La terapia del per-dono: dal risentimento alla riconciliazione”, di Edoardo Giusti e Barbara Corte, spiega come la correzione degli schemi relazionali disfunzionali e il superamento del rancore si possano realizzare dopo l’espressione del dolore e della rabbia. La cicatrizzazione sanatoria e definitiva delle ferite psichiche può avvenire soltanto con la dimensione emotiva del perdono, che la ricerca scientifica ha evidenziato come indispensabile strumento terapeutico. Non perdonando, infatti, si rimane legati alle sofferenze passate, tenendo strette proprio quelle esperienza che non avremmo mai voluto avere.

Il perdono

Il perdono non è cosa facile. Perdonare, infatti, significa “concedere un dono” (per-donare).

Il perdono è il processo con cui una persona offesa da un torto smette di provare risentimento e rabbia per la persona che lo ha perpetrato. Si tratta di una modalità per far fronte in maniera adattativa alle fratture relazionali quotidiane, che ha importanti implicazioni per il benessere delle relazioni e, di conseguenza, per il benessere personale. Il perdono si configura così “come un mezzo che l’uomo ha a disposizione per salvaguardare un rapporto compromesso e per rispondere con fiducia e accettazione all’offesa e al dolore infertogli” (Ceccarelli e Molinari, 2007).

Ordinare le pubblicazioni ASPIC

Per ordinare il testo La terapia del per-dono e le altre pubblicazioni ASPIC è possibile contattare telefonicamente o via Internet:

Sovera Multimedia srl
Via V. Brunacci, 55
00146 Roma
Tel. 06.5585265 – 06. 5562429 – 06.5580723
Sito: www.soveraedizioni.it

Visita la sezione Pubblicazioni per visionare le altre pubblicazioni ASPIC.

Pubblicato il 03/07/2009 alle ore 07:00

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

centro d'ascolto aspic

Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) a distanza

Il Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) effettua incontri a distanza per garantire il servizio di consulenza psicologica anche in questo difficile momento di emergenza. Il servizio è gratuitamente offerto ai soci Aspic Psicologia.

Pubblicato il 20 marzo 2020 alle ore 15:26 da redazione Archiviato in: Iniziative ASPIC

Gay pride, visibilità LGBT+ e benessere psicologico

Per sostenere una comunità che chiede di essere vista, per sostenere la richiesta di diritti e parità, per poter trasformare una narrazione discriminatoria e tossica in una narrazione di gioia.

Pubblicato il 16 giugno 2021 alle ore 23:03 da florinda [email protected] Archiviato in: Attualità
Psicologia, Sport e Benessere

Psicologia, Sport e Benessere

Aspic Psicologia è lieta di invitare tutti gli interessati e gli appassionati del ponte che unisce Psicologia e Sport  a questo evento che si terrà online durante il quale il gruppo di lavoro Aspic Psicologia per lo Sport presenterà il suo progetto Sportivi Vincenti: l’Empowerment nello Sport.

Pubblicato il 13 aprile 2021 alle ore 11:45 da florinda [email protected] Archiviato in: nessuna categoria attribuita

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582. Privacy Policy e cookie.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.