La vita dopo il Covid-19

La nostra socia Valeria Ciciotti, volontaria di Aspic Emergenza e del Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) a distanza, in un interessante articolo apparso su "Il Centro" quotidiano de L'Aquila, ci parla di come potrebbe cambiare la nostra vita dopo la pandemia da CoronaVirus.

Se stare nell'emergenza, immersi nella quarantena, ci ha fatto prendere coscienza della fragilità umana e della caducità della vita, a epidemia terminata ci sarà certamente chi vorrà tornare alla propria vita ordinaria ma anche chi metterà in campo dei cambiamenti; forse le nostre priorità saranno altre e distingueremo con maggior lucidità ciò che è importante da ciò che non lo è.

E' anche possibile che, post emergenza, vengano sviluppate forme ossessive di controllo dell'igiene e che si manifestino difficoltà ad entrare in contatto con le altre persone; i muri innalzati per proteggerci potrebbero faticare a cadere una volta finita l'emergenza. 

I bambini potrebbero manifestare paura al momento di rientrare a scuola e anche i rapporti di coppia potrebbero subire drastici cambiamenti, dopo il lungo distanziamento sociale. 

L'aiuto può arrivare dalla comunità delle psicologhe  e degli psicologi che possono sostenere oggi come post-pandemia, il processo di adattamento alle nuove condizioni di adulti, bambini e coppie. 

articolo quotidiano ciciotti

Pubblicato il 05/04/2020 alle ore 15:39

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

centro d'ascolto aspic

Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) a distanza

Il Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) effettua incontri a distanza per garantire il servizio di consulenza psicologica anche in questo difficile momento di emergenza. Il servizio è gratuitamente offerto ai soci Aspic Psicologia.

Pubblicato il 20 marzo 2020 alle ore 15:26 da redazione Archiviato in: Iniziative ASPIC

Gay pride, visibilità LGBT+ e benessere psicologico

Per sostenere una comunità che chiede di essere vista, per sostenere la richiesta di diritti e parità, per poter trasformare una narrazione discriminatoria e tossica in una narrazione di gioia.

Pubblicato il 16 giugno 2021 alle ore 23:03 da florinda [email protected] Archiviato in: Attualità
Psicologia, Sport e Benessere

Psicologia, Sport e Benessere

Aspic Psicologia è lieta di invitare tutti gli interessati e gli appassionati del ponte che unisce Psicologia e Sport  a questo evento che si terrà online durante il quale il gruppo di lavoro Aspic Psicologia per lo Sport presenterà il suo progetto Sportivi Vincenti: l’Empowerment nello Sport.

Pubblicato il 13 aprile 2021 alle ore 11:45 da florinda [email protected] Archiviato in: nessuna categoria attribuita

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582. Privacy Policy e cookie.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.