Prevenire il suicidio

Il suicidio è un fenomeno complesso, difficile da comprendere e da gestire. Come per tutti i comportamenti umani, non è rintracciabile una causa univoca, ma si fa riferimento ad una complessa interazione tra fattori biologici, genetici, psicologici, sociali, culturali ed ambientali.

È un problema di grande entità, che colpisce in ogni paese ed in ogni cultura e causa all’incirca un milione di morti l’anno. Attualmente, infatti, è tra le prime cause di morte tra i 15 ed i 34 anni.

Prevenire il suicidio

Secondo il prof. Maurizio Pompili, coordinatore del Centro per lo Studio e per la Prevenzione dei Disturbi dell'Umore e del Suicidio di Roma, il suicidio si può prevenire ed ognuno di noi è in grado di contribuire. Ognuno, infatti, potrebbe imparare a riconoscere i segnali d’allarme per il suicidio. La maggior parte delle persone a rischio di suicidio vorrebbe vivere, ma non riesce a trovare un’alternativa ai propri problemi. Le richieste d’aiuto che lanciano all’esterno, però, rimangono spesso incomprese dagli altri, che non sanno leggere i segnali o non sanno come rispondervi.

Riconoscere i segnali del suicidio

Spesso le persone a rischio di suicidio verbalizzano le proprie intenzioni o le esprimono attraverso i comportamenti. Ad esempio, possono dimostrarsi tristi, ritirarsi in solitudine, esprimere una rabbia incontrollabile, riferire dei disturbi del sonno, possono parlare di morte o pronunciare frasi come “Vorrei essere morto”, “Non riesco a fare nulla”, “Non posso più andare avanti così”, “Sono un perdente”, “Gli altri staranno meglio senza di me”.

Un sito per la prevenzione del suicidio

Ovviamente quella esposta è solo una piccola parte delle complesse richieste d’aiuto che possono provenire dagli individui a rischio di suicidio. Per contribuire all’informazione sulla prevenzione del suicidio, quindi, vi segnaliamo il sito prevenireilsuicidio.it, del Centro per lo Studio e per la Prevenzione dei Disturbi dell'Umore e del Suicidio, della U.O.C. di Psichiatria dell'Ospedale Sant'Andrea - Cattedra di Psichiatria, II Facoltà di Medicina e Chirurgia della Sapienza Università di Roma.

Prevenireilsuicidio.it

Prevenireilsuicidio.it è un sito informativo, composto da diverse aree. Principalmente:

ASPICommunity

Il suicidio è un fenomeno complesso, legato al dolore profondo delle persone. Nel corso della pratica clinica psicologi e psicoterapeuti possono doversi confrontare con questo tipo di disagio, con persone a rischio e con le loro famiglie.

Sul forum ASPICommunity dedichiamo uno spazio a questo tema, in cui potersi confrontare con colleghi ed utenti.

Pubblicato il 17/07/2009 alle ore 07:00

Condividi

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

L'Aspic all'Expò del sociale 2019

Vieni a trovarci all'Expò del Sociale a Roma, sabato 18 maggio, presso le sale della sede del Municipio VIII, un modo per conoscerci e conoscere il mondo del sociale presente nella nostra città.

Pubblicato il 15 maggio 2019 alle ore 17:55 da redazione Archiviato in: Aspicpsicologia.org, Iniziative ASPIC
Corso DSM-5 Aspic Psicologia Napoli - Avellino

Il DSM-5: il 22 giugno a Napoli

Riserva il tuo posto al corso  "DSM-5: nuove classificazioni e diagnosi" che si terrà il 22 giugno 2019 presso la sede Aspic di Napoli - Avellino

Pubblicato il 14 maggio 2019 alle ore 16:57 da redazione Archiviato in: Sezioni Territoriali
esame di stato

Esame di Stato per psicologi: corso di preparazione gratuito a Roma

Inizia il 5 aprile il prossimo corso di formazione per l'Esame di Abilitazione per Psicologi promosso e tenuto dall'ASPIC: la partecipazione è gratuita, previa iscrizione.

Pubblicato il 29 marzo 2019 alle ore 15:03 da florinda [email protected] Archiviato in: Corsi

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582. Privacy Policy e cookie.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.