Sisma Centro Italia: 2 anni dopo

Ci sono anniversari che ci riempiono il cuore.

Quelli con cui festeggiamo compleanni, unioni, traguardi raggiunti.

E poi ci sono quelli più tristi, quelli che ci ricordano le tragedie vissute, attivando pensieri, emozioni e ricordi spesso dolorosi, per non parlare della rabbia per le promesse ricevute e puntualmente disattese allo spegnimento dei riflettori e delle telecamere.

Oggi, 24 agosto, è uno di quelli.

Son trascorsi 2 anni dal terribile terremoto che ha colpito il Centro Italia nel 2016, sconvolgendo il nostro paese ancora una volta lacerato da catastrofi come quelli che sta vivendo proprio in questi giorni.

In queste ore di memoria indelebile noi volontari di Aspic Emergenza e Camelot-Him, a suo tempo impegnati nei soccorsi alla popolazione, rinnoviamo il ricordo delle ferite ma anche degli abbracci e dei sorrisi incontrati nel corso dell'intervento che ci ha visto coinvolti immediatamente dal 24 agosto al 31 dicembre.

Nel farlo ci stringiamo al dolore di tutti coloro che ancora soffrono e stanno vivendo pesanti conseguenze psicologiche e materiali.

Uno sguardo di amorevole vicinanza va anche a tutti coloro che abbiamo incontrato, sostenuto e ascoltato che, in un momento così violento e scioccante, si sono aperti e affidati imprimendo nella nostra mente e nel nostro cuore la forza di continuare ad aiutare.

Ci piace celebrare questo anniversario con le parole di una queste persone:

Voi nelle vostre future missioni capirete ancora quanto siete importanti…Ma non capirete mai quanto siete stati importanti realmente per noi. Giusy – sopravvissuta Sisma 2016 Marche.

Pubblicato il 24/08/2018 alle ore 15:55

Condividi

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

Sisma Centro Italia: 2 anni dopo

Ci piace celebrare questo anniversario con le parole di una delle persone incontrate nel 2016: Voi nelle vostre future missioni capirete ancora quanto siete importanti…Ma non capirete mai quanto siete stati importanti realmente per noi. Giusy – sopravvissuta Sisma 2016 Marche.

Pubblicato il 24 agosto 2018 alle ore 15:55 da florinda barbuto@yahoo.it Archiviato in: Attualità
genova

25-27 agosto: parte la seconda squadra NSPS

La seconda squadra di NSPS Aspic Emergenza sarà presente presso la sede ASPIC di Genova per realizzare altri due gruppi di defusing finalizzati alla condivisione dell'esperienza vissuta a seguito del crollo del Ponte Morandi. E' previsto inoltre un incontro formativo per i professionisti. La partecipazione è gratuita ma è indispensabile comunicare la propria adesione.

Pubblicato il 22 agosto 2018 alle ore 12:09 da florinda barbuto@yahoo.it Archiviato in: Iniziative ASPIC
ponte genova

Genova è il ponte Morandi. I Genovesi non sono il ponte Morandi.

È crollato un ponte di pietra. Non sta a me discuterne le cause e le colpe. Ma questo sì, lo posso sicuramente dire. Un ponte di pietra è crollato. Ma il ponte umano, fatto di persone, questo si è rafforzato e nessuno, forza della natura, inerzia o imperizia dell’uomo che sia, potrà mai scalfirlo.

Pubblicato il 20 agosto 2018 alle ore 00:00 da florinda barbuto@yahoo.it Archiviato in: Iniziative ASPIC

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.