Tecniche immaginative

 

 

"Tecniche immaginative. Il teatro interiore nelle relazioni d'aiuto" è un testo di Edoardo Giusti, che fa parte della collana Sovera "Psicoterapia & Counseling" da lui diretta.

Il testo è teso a dare vita al nuovo: immaginare attivamente altri orizzonti e scenari con la forza motrice della fantasia per rispondere alle sfide innovative del cambiamento.
L’esplorazione e la scoperta di possibilità molteplici apre il sipario sull’utilità applicata di procedure e strategie creative nella facilitazione dei trattamenti psicologici. La produzione di nuove connessioni analogiche e divergenti stimola la visualizzazione mentale a generare nuovi punti di vista, opzioni originali e autoliberanti.

Capitolo 1: L’immaginazione e la mente umana

Immagini ed immaginazione: il giro d’orizzonte che questi termini abbracciano è vastissimo. La parola immagine e quelle con essa imparentate vengono infatti usate comunemente per indicare differenti concetti. L’interesse dell’uomo per le immagini è antichissimo, basti pensare alla produzione dei graffiti, all’interesse che le immagini hanno suscitato e all’importanza che hanno avuto nelle culture del passato come quella egizia o quella greca (l’interesse dell’epica per i sogni ad esempio, o i miti). In greco i termini eikasia e phantasia, “immaginazione” e “immagine” si riferiscono entrambi alla facoltà dell’immaginare, senza che ci sia una differenza netta fra l’attività immaginativa e quella fantastica. Nel tempo, il significato dei due termini, coincidenti per molti versi, si è differenziato in quanto all’immaginazione si è assegnato il ruolo di generare, ubbidendo ad interessi pratici, riproduzioni mentali di oggetti della realtà all’interno di sempre nuove associazioni o quello della creazione di immagini, mentre alla fantasia quello dell’elaborazione estetica delle rappresentazioni o immagini mentali...

Continua sfogliando il primo capitolo del libro, l'indice e l'introduzione.

Proponi la tua recensione

Inviaci la recensione di uno dei testi presenti nella sezione Pubblicazioni e riceverai un libro in omaggio.

Per guadagnare la propria copia omaggio occorre inviare la propria recensione allo Staff di aspicpsicologia.org. La recensione sarà accettata e pubblicata a discrezione dello Staff, con cui va concordata la scelta del libro in omaggio da ricevere.

Cosa desideri fare?

Pubblicato il 30/03/2010 alle ore 07:00

Condividi

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

premiazione francescano

Donata Francescato: 2019 SCRA

Donata Francescato, già Professore Ordinario di Psicologia di Comunità all’Università La Sapienza di Roma, Direttore Scientifico con Edoardo Giusti e Claudia Montanari della Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica di Comunità e Psicoterapia Umanistica Integrata ha recentemente ricevuto il prestigioso premio. 

Pubblicato il 05 luglio 2019 alle ore 11:01 da florinda [email protected] Archiviato in: Iniziative ASPIC
progetto casa del municipio VIII roma

La Casa del Municipio Roma VIII: un luogo per i diritti

L'Aspic aderisce al progetto del Municipio VIII per offrire la propria professionalità al servizio dei cittadini in tema di: diritti al lavoro, diritti delle donne, diritto al benessere e alla salutogenesi.

Pubblicato il 03 luglio 2019 alle ore 13:10 da florinda [email protected] Archiviato in: Iniziative ASPIC
International Dictionary of Psychotherapy

International Dictionary of Psychotherapy

I'm glad to inform you that the International Dictionary of Psychotherapy has been published by Routledge: tra i modelli e i contributi presenti quelli di Edoardo Giusti e Claudia Montanari.

Pubblicato il 03 luglio 2019 alle ore 10:19 da florinda [email protected] Archiviato in: Ricerca scientifica

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582. Privacy Policy e cookie.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.