Avvertenze per i siti dedicati alla salute

Il Garante della Privacy ha ritenuto opportuno stabilire maggiore garanzie per chi è iscritto a social network dedicati alla salute, partecipa a blog e a forum di discussione o segue siti web che si occupano esclusivamente di tematiche sanitarie. Dal 20 febbraio, questi siti sono tenuti a fornire agli utenti una specifica avvertenza che informi sui rischi di esporre la propria patologia in rete.

Le linee guida e l’ambito di applicazione

Questa novità è stata introdotta delle "Linee guida" per i siti web dedicati alla salute varate dal Garante privacy e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 20 febbraio 2012.

Le linee-guida riguardano i gestori dei siti web dedicati esclusivamente alla salute (specifici forum e blog, specifiche sezioni di portali che contengono informazioni sanitarie, nonché social network che si occupano di tematiche sulla salute attraverso specifici profili, aperti da soggetti privati con  finalità di  sensibilizzazione e confronto in tale ambito) in cui si svolge un'attività di carattere meramente divulgativo e conoscitivo, non solo con riferimento alle informazioni e ai commenti che si scambiano gli utenti, ma anche con riferimento ai consigli o alle "consulenze" mediche che vengono dagli stessi richieste.

Pertanto, non rientrano nell'ambito considerato dalle linee-guida i servizi di assistenza sanitaria online e la telemedicina che, con riguardo alla cura della salute, si inquadrano invece nella prestazione medica in senso stretto.

Avvertenze di rischio

Come riportato dal Comunicato Stampa del Garante per la Protezione dei Dati Personali, in base alle Linee guida, i gestori di siti, blog, forum, social network dedicati a tematiche relative alla salute, che prevedano o meno la registrazione degli utenti, dovranno inserire nella loro home page una specifica "avvertenza di rischio", il cui scopo sarà quello di richiamare l'attenzione sui rischi connessi al fatto di rendersi identificabili sul web in relazione alla propria patologia. E questo anche alla luce della possibilità che tali informazioni possano essere indicizzate dai motori di ricerca generalisti o conosciuti dalla generalità degli utenti Internet e non dai soli iscritti al sito.

L'utente sarà invitato a dare conferma di aver preso visione dell' "avvertenza di rischio" barrando un'apposita casella.

Per maggiori informazioni

Maggiori indicazioni per i gestori dei siti Web su come comportarsi possono essere rintracciate nelle linee guida.

 

I testi di Leggi, Bandi e Concorsi qui riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità. Si ricorda che ai sensi di legge l'unico testo avente valore giuridico e che prevale in caso di discordanze è quello pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale a mezzo stampa. Aspicpsicologia.org, pertanto, non risponde di eventuali incongruenze rispetto ai testi ufficiali dovuti a possibili errori di trasposizione.

Pubblicato il 28/03/2012 alle ore 07:00

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

centro d'ascolto aspic

Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) a distanza

Il Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) effettua incontri a distanza per garantire il servizio di consulenza psicologica anche in questo difficile momento di emergenza. Il servizio è gratuitamente offerto ai soci Aspic Psicologia.

Pubblicato il 20 marzo 2020 alle ore 15:26 da redazione Archiviato in: Iniziative ASPIC
fad aspic 2020

Un viaggio unico: l'Aspic ai tempi del Covid-19

Dalla Formazione a Distanza alle attività di Aspic Emergenza, Aspic Psicologia e CAT ai tempi del Covid-19.  Un video per ricordare questi 5 lungi mesi trascorsi insieme.  Grazie a quanti hanno reso possibile questo viaggio!

Pubblicato il 05 agosto 2020 alle ore 20:24 da florinda [email protected] Archiviato in: nessuna categoria attribuita
locandina ridotta

Psicologia di Comunità e Covid-19: verso una giustizia ambientale? - Il Webinar di Donata Francescato

Dopo il coronavirus non possiamo tornare alla vecchia normalità che ha prodotto inquinamento, vulnerabilità e oppressione.Dunque, che cosa possiamo fare? E tu, cosa sei dispostro a fare? 

Pubblicato il 05 giugno 2020 alle ore 17:48 da redazione Archiviato in: Attualità

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582. Privacy Policy e cookie.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.