La scuola di specializzazione Aspic

La Scuoladi specializzazione quadriennale in Psicologia Clinica di Comunità e Psicoterapia Umanistica Integrata, fondata da Edoardo Giusti e Claudia Montanari, è riconosciuta dal MIUR, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ad attivare corsi per l’abilitazione all’esercizio dell’attività psicoterapeutica.

La formazione pluralistica presso l'ASPIC

Presso la Scuola di Specializzazione Quadriennale in Psicologia Clinica di Comunità e Psicoterapia Umanistica Integrata, vengono formati terapeuti con attitudine pluralistica. Il modello insegnato comprende elementi di Gestalt, psicodinamici, di Analisi Transazionale, cognitivo-comportamentali, di terapia centrata sul cliente, appartenenti all'approccio biofunzionale corporeo e provenienti dal modello sistemico. Si tratta di un modello che privilegia la psicologia della salute, fa riferimento alla psicologia di comunità e permette di padroneggiare diversi strumenti operativi per intervenire a livello individuale, sui piccoli gruppi, sulle organizzazioni e sulle comunità (Giusti, 2002).

L'integrazione avviene secondo i criteri della flessibilità, dell'apertura, del dinamismo, della ricerca in itinere e della valutazione costante dei piani di trattamento (Giusti, Montanari e Iannazzo, 2004), cercando di offrire trattamenti specifici sulla base delle diverse esigenze dei clienti (Giusti, 2001 in Littrell, 1998).

Requisiti per l'ammissione

Per presentare la domanda di ammissione è necessario essere in possesso della laurea in Psicologia o in Medicina e Chirurgia. Il titolo di abilitazione all’esercizio professionale, l’Esame di Stato, deve essere completato entro la prima sessione utile successivamente all’effettivo inizio dei corsi stessi.

Metodologia

La Scuolaprevede una metodologia didattica pluridimensionale, per aiutare l'allievo a sviluppare le proprie competenze in varie aree strategiche, valorizzando l'agire concreto e multidisciplinare.

Sono previste lezioni teoriche, seminari tematici, lettura critica di testi e dispense, visioni di filmati, ascolto di registrazioni ed altri strumenti per consolidare le conoscenze teoriche.

La psicoterapia individuale e di gruppo, contemporaneamente, mira a promuovere la maturità personale e l'autoconsapevolezza, per ottenere una migliore comprensione degli elementi intersoggettivi che influenzano la relazione psicoterapeutica.

Tramite esercitazioni individuali e di gruppo, drammatizzazioni, colloqui diagnostici e clinici, simulate estage esperienziali, gli allievi possono addestrarsi all'applicazione pratica delle conoscenze acquisite, maturando la padronanza clinica di varie tecniche.

I tirocini e la supervisione didattica e clinica permettono poi agli allievi di monitorare lo sviluppo delle proprie competenze.

Le competenze

Le competenze specifiche acquisite dall’allievo a fine corso, consentono di:

  • analizzare il proprio modo di vivere in un contesto ed essere sensibilizzati empaticamente sulle emozioni agite nella relazione;
  • elaborare strategie di diagnosi clinica e di intervento in situazione di emergenza a quattro livelli: individuo, gruppo, comunità ed organizzazioni;
  • gestire un piano di trattamento e il processo di un corretto rapporto psicoterapeutico oltre le forti verità assolute;
  • pensare per obiettivi e validare i risultati della metodologia degli interventi.

 

Per informazioni e iscrizioni

ASPIC s.r.l.

Via Vittore Carpaccio, 32 - 00147 Roma

Tel/Fax 06.5413513

[email protected]

www.scuolaspecializzazionepsicoterapia.it

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

centro d'ascolto aspic

Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) a distanza

Il Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) effettua incontri a distanza per garantire il servizio di consulenza psicologica anche in questo difficile momento di emergenza. Il servizio è gratuitamente offerto ai soci Aspic Psicologia.

Pubblicato il 20 marzo 2020 alle ore 15:26 da redazione Archiviato in: Iniziative ASPIC
ritaglio articolo quotidiano ciciotti

La vita dopo il Covid-19

Valeria Ciciotti, nostra socia e volontaria di Aspic Emergenza, nonchè operatrice del Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) a distanza, ci aiuta a ragionare su cosa accadrà una volta terminata l'epidemia di Corona Virus.Quali i possibili risvolti positivi e quali saranno invece le paure che porteremo con noi fuori dall'emergenza.

Pubblicato il 05 aprile 2020 alle ore 15:39 da redazione Archiviato in: nessuna categoria attribuita
locandina sportello hermes onlus

#Io resto a casa, ma noi restiamo insieme!

L’associazione di promozione sociale Hermes Onlus per far fronte alla difficile situazione attuale,  mette a disposizione delle famiglie con al loro interno una persona con disabilità, il servizio gratuito: lo sportello di asoclto on line "restiamo insieme".

Pubblicato il 04 aprile 2020 alle ore 18:45 da florinda [email protected] Archiviato in: Iniziative ASPIC

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582. Privacy Policy e cookie.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.