Obbligo di trasmissione telematica al Sistema Tessera Sanitaria

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef) 01.09.2016 che estende anche ai liberi professionisti iscritti all’Albo degli Psicologi l’obbligo di trasmettere telematicamente al Sistema Tessera Sanitaria i dati delle spese sanitarie sostenute dai pazienti a partire dal 1° gennaio 2016.

L'obbligo in breve

Gli psicologi, come gli altri professionisti sanitari, sono tenuti a comunicare al Sistema Tessera Sanitaria i dati relativi alle prestazioni erogate.

Le cose più importanti da sapere:

  • la comunicazione è finalizzata a consentire all'Agenzia delle Entrate la predisposizione dei modelli 730 precompilati dei cittadini;
  • la comunicazione dei dati va fatta telematicamente;
  • la comunicazione riguarda solo
    • le prestazioni sanitarie (quindi, ad esempio, sono escluse le attività di formazione),
    • erogate alle persone fisiche (quindi, sono escluse le prestazioni fatturate ad associazioni, enti, ecc.),
    • da professionisti titolari di P.Iva;
  • la comunicazione può essere
    •  fatta direttamente dal professionista oppure
    • demandata ad un intermediario (generalmente, il proprio commercialista);
  • il paziente può opporsi alla comunicazione dei propri dati: il cittadino ha diritto di opporsi oralmente, quindi non si deve né si può chiedere di firmare dichiarazioni, comunicazioni o altro; se il cittadino si oppone, l’erogatore deve annotare sia sulla propria copia, sia sull’originale della fattura da consegnare al cliente la frase: “Il paziente si oppone alla trasmissione al SistemaTS ai sensi dell’art. 3 del DM 31-7-2015” - N.B. Il contribuente può comunque inserire le spese per le quali è stata esercitata l’opposizione nella successiva fase di modifica o integrazione della dichiarazione precompilata, purché sussistano i requisiti per la detraibilità delle spese sanitarie previsti dalla legge;
  • la trasmissione dei dati deve essere effettuata entro il 31 gennaio dell’anno successivo (ad esempio, per le spese sanitarie sostenute nell’anno 2016, la trasmissione telematica dei relativi dati deve essere effettuata entro il 31/01/2017);
  • per registrarsi al Sistema e comunicare i dati occorrono: un indirizzo di posta certificata (PEC) e le fatture dell'anno fiscale di riferimento.

Come registrarsi

Ciascun professionista dovrà richiedere autonomamente le credenziali di accesso al Sistema Tessera Sanitaria entro il 31 ottobre 2016.

Tale richiesta può essere effettuata attraverso un processo di auto-accreditamento sul sito www.sistemats.it nella sezione  Registrazione / Accreditamento al Sistema TS

I dati richiesti per la registrazione sono:

  • Codice Fiscale del soggetto che richiede l’abilitazione all’invio  dei dati
  • Codice fiscale del legale rappresentante della struttura
  • Numero della tessera sanitaria del soggetto che richiede l’abilitazione
  • Data di scadenza della tessera sanitaria del soggetto che richiede l’abilitazione
  • Partita IVA
  • Codice di attività Ateco (per gli Psicologi è: n.86.90.30 - “Attività svolta da psicologi”).
  • Indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) (ricordiamo che il possesso della PEC è un altro degli obblighi già previsto da tempo per gli psicologi e che è possibile richiederne l'attivazione gratuita presso il proprio Ordine)
  • Numero identificativo (numero di iscrizione all’Albo)

Dopo aver verificato la corrispondenza tra i dati comunicati dal professionista con quelli comunicati dall'Ordine, il Sistema TS invia a mezzo PEC le credenziali di accesso al sistema. 

Come delegare il proprio commercialista

Per demandare al proprio commercialista la trasmissione dei dati occorre effettuare un'apposita comunicazione, riferendo i dati (codice fiscale e indirizzo PEC) del proprio commercialista nella maschera di delega presente nella propria area riservata.

I professionisti sono invitati a concordare con il commercialista gli oneri associati a tale delega, che non rientra tra gli accordi concordati nell'eventuale contratto già in essere.

Come comunicare i dati

I dati  devono essere trasmessi entro il mese di gennaio dell’anno successivo a quello della spesa effettuata dall’assistito. Quindi per l’anno fiscale 2016 la comunicazione va effettuata entro il 31 gennaio 2017.

Per ciascuna occorre comunicare:

  1. codice fiscale del contribuente o del familiare a carico cui si riferisce la spesa o il rimborso;
  2. data del documento fiscale;
  3. tipologia della spesa (per l’attività volta dagli Psicologi occorre indicare SP = Prestazioni Sanitarie)
  4. importo della spesa.

La trasmissione può essere effettuata inserendo i dati di ciascun documento fiscale all’interno della pagina riservata oppure inviando un unico file complessivo. In questo secondo caso, apparentemente il più semplice, occorre però utilizzare un software specifico, fornito da soggetti abilitati e che deve rispettare i criteri di privacy. Si auspicano convenzioni in tal senso per gli iscritti agli Ordini anche se è ancora presto per questo.

Come e quando chiedere l'autorizzazione del paziente

Il professionista dovrà richiedere al paziente l’autorizzazione all’invio dei dati.
Il paziente potrà opporsi alla comunicazione. Per farlo non è necessaria alcuna dichiarazione scritta, è sufficiente che l’opposizione sia espressa oralmente.
In questi casi sulla fattura dovrà essere apposta la dicitura “Il paziente si oppone alla trasmissione al SistemaTS ai sensi dell’art. 3 del DM 31-7-2015”.

Tale procedura dovrà essere messe in atto a partire dal 14 novembre. Le fatture precedenti a tale data andranno comunicate tutte senza richiedere l'autorizzazione del paziente in tal senso.
Laddove il paziente voglia opporsi all’inserimento nel 730 precompilato delle fatture emesse dal 1° gennaio al 13 novembre 2016, potrà farlo attraverso apposita modulistica, secondo le indicazioni fornite dal Sistema Tessera Sanitario.

Per approfondire

Per maggiori informazioni sull'obbligo a carico dei professionisti si si segnalano le seguenti pagine di approfondimento:

Avvertenze!

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa e/o sulla Gazzetta Ufficiale.

ASPIC PSICOLOGIA non è responsabile del contenuto degli annunci e del comportamento degli enti citati.

 

Pubblicato il 23/09/2016 alle ore 11:12

Non ci sono tag

Condividi

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

rivista integrazione immagine

Rivista Integrazione nelle Psicoterapie numero 9 - 2019

E' stato pubblicato l'ultimo numero della rivista "Integrazione nelle Psicoterapie", dedicato ai Cittadini di Genova dal Nucleo NSPS Aspic Emergenza, progettato e realizzato con il contributo dei soci AspicARSA e Aspic Psicologia.

Pubblicato il 01 marzo 2019 alle ore 09:42 da florinda [email protected] Archiviato in: Aspicpsicologia.org, Iniziative ASPIC, Ricerca scientifica
al-anon-7aprile2019

7 Aprile 2019: Seminario aperto di Al-Anon

L'Associazione Gruppi Familiari Al-Anon - Area Lazio Campania invita tutti a partecipare al seminario aperto che si terrà il 7 Aprile 2019 dalle 9.30 alle 17.00: Capire... se stessi, i genitori e gli altri. Conoscenza, cambiamento e rinascita.

Pubblicato il 26 febbraio 2019 alle ore 15:03 da florinda [email protected] Archiviato in: Attualità
Overeaters_Anonymous

Riunione aperta: Accettare la Malattia senza provare vergogna

Condividiamo l'invito a partecipare alla Riunione Aperta dal titolo “Accettare la Malattia senza provare vergogna” promossa da Overeaters Anonymous A.P.S.(OA) che si terrà il 17 Marzo 2019 a Roma presso la Chiesa Santa Maria Goretti – Via Tripolitania 143.

Pubblicato il 26 febbraio 2019 alle ore 14:49 da florinda [email protected] Archiviato in: Attualità

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582. Privacy Policy e cookie.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.